Accademia di Belle Arti e Design - Poliarte - Logo
Accademia di Belle Arti e Design - Poliarte - Logo

MENU

Accademia di Belle Arti e design

Ophis

Ophis

Nel 1970 una psichiatra zurighese, Elisabeth Kübler Ross, elaborò una sua personale teoria riguardo l'elaborazione del lutto. Individuò cinque stadi di reazione alla prognosi mortale: negazione (denial and isolation), rabbia (anger), negoziazione (bargaining), depressione (depression), accettazione (acceptance). Le fasi non seguono necessariamente quest'ordine, né è improbabile che si verifichino solo alcune. Un paziente può essere più predisposto ad abbandonarsi subito ad una fase, come la depressione, o essere più restio all'accettazione, come chi commette suicidio.

Va detto che queste fasi sono applicabili anche ad altri tipi di lutti oltre alla morte di una persona cara, come può essere la scoperta di un male incurabile o il licenziamento da lavoro o una separazione affettiva. Un forte scossone sul piano emotivo.

La fase della negazione è riassumibile in una semplice risposta alla notizia, ad esempio, di un incidente mortale in cui ha perso la vita un amico con cui si è interagito fino a poco tempo fa:”Non è possibile, stai scherzando?”. Una specie di autodifesa che va a mitigare gli effetti che l'ansia può causare.

Anche la fase della rabbia è riassumibile in una domanda:”Perché proprio a me?”. È una domanda che il paziente rivolge a tutti, dai parenti all'ospedale a Dio.

Nella fase della negoziazione il paziente si organizza

in patteggiamenti. Comportandosi in una certa maniera si autoconvince che riuscirà a risollevare la situazione: un esempio può essere l'affidarsi alla preghiera o altre modalità votive. “Se faccio così, ce la farò” oppure “Se ce la faccio prometto poi di fare...” Si può dire grossolanamente che si affidi al karma.

Il momento più delicato è quello che corrisponde alla fase della depressione: il paziente comincia a capire come la situazione stia regredendo e la sofferenza stia aumentando. La negazione è scomparsa e il paziente è pervaso da un intenso senso di sconfitta.

Idealmente l'ultima fase è quella dell'accettazione della propria condizione e del proprio futuro: è il momento in cui i pazienti sono più comunicativi con i cari e, in caso di stadio terminale di una malattia, quello del “testamento”. Permangono picchi più moderati di depressione e rabbia.

Tipo:

Tesi

Resta aggiornato sulle attività
dedicate agli aspiranti designer

Altri progetti didattici che potrebbero piacerti

The Way To...

Tesi

B&B Santa Maria

Tesi

Vergo

Tesi

Devious

Tesi

PAROLE PIEGATE

Tesi

CULTURAL PORTALS

Tesi

Le biciclette dei mestieri

Tesi

Villino Tarsi

Tesi

Le Brigate Rosse

Tesi

Forest 7.0

Tesi

Vuoi scoprire tutti i progetti didattici?

I nostri

Partners

Accademia Poliarte

Corsi triennali di Diploma Accademico di primo livello equipollenti alla laurea autorizzati dal MIUR (Ministero dell’Università e della Ricerca) con D.M. n. 623 del 05/08/2016

Link veloci

Contatti

Poliarte srl
P.IVA: 02466100423

Via Valle Miano, 41 ab
60125 Ancona

(+39) 0712802979