Accademia di Belle Arti e Design - Poliarte - Logo

Accademia di Belle Arti e design

La nostra Storia

  • 1972

    Design per l'artigianato

    Il Centro Regionale di Design CRIPA di Ancona

    L'Accademia di Belle Arti e Design Poliarte di Ancona ha una lunga e articolata storia di mezzo secolo, di forte radicamento sul territorio e di intense e sistematiche relazioni con le Aziende e gli Enti pubblici e privati. 

    La sua storia parte dal CRIPA (Consorzio Regionale di Istruzione Professionale Artigiana) con sede in Ancona in Via Matteotti, 8. Nasce ad opera delle associazioni artigiane della Confartigianato Marche per promuovere il design allo scopo di rilanciare l'occupazione e l'economia di settore. Al suo interno vengono attivati corsi di design della moda e di prodotto che costituiscono il primo nucleo del Centro Regionale di Design. I finanziamenti iniziali vengono offerti dalla Camera di Commercio di Ancona. Il gruppo dei promotori fa capo al Dott. Giuseppe Landi di Jesi  primo direttore del CRIPA  ed è composto dai docenti Massimo Ceccarelli, Fausto Renzoni, Edoardo Malagigi tutti diplomati all'Accademia di Belle Arti e poi da Carmen Belacchi e poco più tardi da Giordano Pierlorenzi, laureati in filosofia. A questo gruppo se ne aggiungono altri, come afferma il Ceccarelli nel libro di Giordano Pierlorenzi, “Design, il modello formativo dorico”, Delettera editore, 2009, Milano, pag.34: “…basti pensare al prezioso contributo dato dai personaggi significativi che sono passati dalla scuola, come Michele De Lucchi con le sue abitazioni verticali, Gianni Pettena architetto vicino all'arte povera rappresentante con altri del radical design, movimento d’avanguardia nato in quegli anni a Firenze sulla scia ideologica e lungimirante di Ettore Sottsas”.


  • 1976

    Il CNIPA

    Da Ancona e dalle Marche il design per il mondo

    L'ente regionale - CRIPA - diventa ente nazionale - CNIPA - con l'assorbimento dell'ente di formazione OSFIN (Opera San Filippo Neri) che ha scuole di formazione in diverse regioni d'Italia: Emilia Romagna, Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo, Campania e Puglia. La sede OSFIN di Ancona di Via Calatafini,1 diretta dal Prof. Elio Storoni si integra  pur mantenendo due sedi separate con il Centro Regionale di Design del CNIPA di Ancona di cui è diventato direttore f.f. il prof. Giordano Pierlorenzi ed è da poco trasferito nella ex scuola Baldi di Piazza del Senato, data in concessione dal Sindaco prof. Alfredo Trifogli estimatore dell'arte e del design. In questa sede il Centro Regionale di Design attiva i suoi corsi ed inoltre alcuni riguardanti l’artigianato artistico e altri avuti in eredità dall'OSFIN di Ancona rivolti prevalentemente al turismo e alla learning corporate.  


  • 1978

    A misura di studente

    La nuova sede

    Nel Settembre 1978 si inaugura la nuova sede  denominata per volontà del Direttore Giordano Pierlorenzi Centro Sperimentale di Design Cnipa di Ancona, in sostituzione del Centro Regionale di Design. In essa confluiscono anche i corsi ex OSFIN. Il progetto della nuova sede è stato realizzato interamente dagli studenti dei corsi di Industrial e di Interior, mentre la segnaletica, gli aspetti cromatici e della comunicazione interna dagli studenti di Graphic Design. La nuova sede è in Via Miano 41 a/b ed è di proprietà della Regione Marche data in concessione al CNIPA. Ha una superficie di 1300 mq disposta su 2 piani: trovano ampio spazio i rinnovati laboratori di modellistica, fotografia, serigrafia e di confezione moda. 

    Il Centro Sperimentale di Design Cnipa di Ancona apre sedi a Pesaro, a Pergola dedicati al design del mobile e dell'artigianato e poi a Porto Potenza Picena dedicato all'optometria, nuova disciplina sanitaria di grande importanza nel settore dell'oftamologia che si collega al design della comunicazione focus dei programmi didattici e di ricerca della sede di Ancona.


  • 1979

    Lo stemma della Regione Marche

    Collaborazione continua CNIPA e Regione Marche

    Gli studenti formati nel corso di Graphic Design del 1979 realizzano lo stemma-gonfalone ufficiale della Regione Marche dove campeggia il Picchio addossato alla prima asta della M della parola Marche. Gianni Veroli diplomato designer in quell’anno ricorda come nacque il progetto e che lui ed altri diplomati dell'anno come Saturno Spinsanti  hanno subito iniziato a  lavorare creando la Cooperativa Cidom Progetti: nel libro di Giordano Pierlorenzi, “Il made in Italy, dall’archeologia al design”, Editrice Poliarte, Ancona, 2016, pagg.10,11. Si può parlare del primo spinoff dell'Accademia Poliarte di Ancona.


  • 1980

    Nasce l’IPSE

    Psicologia, ergonomia e design in pendant

    Il Direttore fonda l'IPSE Istituto Europeo di Psicologia e di Ergonomia CNIPA di Ancona con la precipua finalità di assistere, accompagnare e facilitare il curriculum di studio nei corsi di design e gli altri corsi d'arte attraverso servizi per gli studenti come: accoglienza, start up con laboratori di creatività e settimana zero, SAP (Servizio di Ascolto Psicologico), dinamiche di gruppo e d'aula per motivare ed accelerare l’apprendimento, corsi brevi di formazione per docenti, di orientamento per studenti, docenti e genitori, public speaking.

    La collaborazione tra il CSD CNIPA e la Camera di Commercio di Ancona, uno dei suoi fondatori, cresce tanto che non solo il CSD CNIPA partecipa ad iniziative promozionali della Camera ma viene lanciato un concorso esclusivo per gli studenti CSD CNIPA per la realizzazione del marchio stemma istituzionale della stessa: verrà scelto il marchio che rappresenta la stilizzazione della bellissima facciata seicentesca della Loggia dei Mercanti realizzata da un gruppo di studenti del corso di Graphic Design.


  • 1981

    L'Accademia ante litteram

    Il Centro Sperimentale di Design Cnipa di Ancona

    Il Centro Sperimentale di Design allarga la sua sfera di azione avviando anche corsi di Fotografia, di Estetica del Corpo oltre a quelli di Graphic Design, di Fashion e Industrial Design che si consolidano dopo un'esperienza di oltre un lustro. Assume ufficialmente la direzione con la Delibera della Regione Marche e l'inserimento nell'apposito Albo dei Direttori dei Centri di Formazione da essa accreditati, il prof. Giordano Pierlorenzi che già in precedenza ha cambiato la denominazione in Centro Sperimentale di Design CNIPA di Ancona, in assonanza con il prestigioso Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma con cui si iniziano ad avere rapporti. Adotta anche l'acronimo di CSD CNIPA come payoff pubblicitario. Chiama alla presidenza del Comitato di Gestione Sociale di cui alla L. R. n. 24/76 del CSD CNIPA Adolfo Guzzini, Presidente della IGuzzini Illuminazione di Recanati ed autorevole dirigente dell'ADI nazionale, Associazione per il Disegno Industriale.

    Viene realizzato l'importante convegno nazionale "Design, né arte né industria" presso il Salone della Pinacoteca Comunale di Ancona. Partecipano i più importanti esponenti e professori italiani dell'arte e del design, tra questi Gillo Dorfles, Ugo La Pietra, Gianfranco Moneta, Bruno Munari, Corrado Gavinelli e Fabio Lenci. I risultati del dibattito stimoleranno un’approfondita riflessione tra i docenti del CSD CNIPA su cui si costruiranno le fondamenta della futura Accademia di Belle Arti e Design Poliarte.


  • 1982

    La Presidenza di Adolfo Guzzini e la prima visita di Bruno Munari

    Fitta rete di relazioni con aziende ed Università

    Adolfo Guzzini continuerà a collaborare per lunghi anni come presidente del Comitato di gestione: darà un formidabile impulso all’Istituto con il coinvolgimento di numerose aziende e la realizzazione di interventi culturali e di ricerca importanti come: il convegno nazionale “Design d’avanguardia tra le due guerre”  a Jesi con relatori docenti del Politecnico di Milano come Corrado Gavinelli, Daniele Baroni, Ferdinando Macrì e poi Luigi Massoni ed il grande Bruno Munari che si intrattenne piacevolmente con gli studenti del CSD CNIPA raccontando aneddoti importanti sulla sua vita professionale di artista, designer e pedagogo. La Mostra “Il design dalle Marche” fa da cornice preziosa all’evento culturale. Partecipano le più importanti aziende regionali con brand internazionali come: Ariston, Bocchini Arredamenti, Cassina Safil, Diego Della Valle, Nazzareno Gabrielli, Genny, Gruppo Guzzini, Poltrona Frau, Dorica Plastic.


  • 1983

    Design ed economia

    Eventi nazionali: con ISTAO, ICSID, AMAT

    Il Prof. Giorgio Fuà presidente dell’ISTAO, Istituto Adriano Olivetti accetta l’invito del direttore del CSD CNIPA di organizzare insieme il convegno nazionale “Design ed economia per l’impresa”. Partecipa tra gli altri relatori Rodolfo Bonetto in qualità di presidente ICSID (International Councilium Societies of industrial designer).
    Gli studenti del corso triennale di graphic designer realizzano la campagna pubblicitaria della prima rassegna del Teatro Professionale delle Marche che poi diventerà AMAT, Associazione Marchigiana Attività Teatrali.
    Il Direttore avvia le trattative con il Ministero dell'Università MIUR per istituire una ISIA in Ancona. Il Comitato di gestione sociale del CSD CNIPA dopo una attenta valutazione delle opportunità e delle difficoltà decide di mantenere il CSD CNIPA all'interno del sistema regionale di cui alla L.N. 845/78. 


  • 1984

    Congresso Nazionale SIE ad Ancona

    Nuovi partner: ISELQUI, Confartigianato, Cassa di Risparmio di Jesi

    Nel novembre 1984 il Direttore prof. Giordano Pierlorenzi porta in Ancona il Congresso Nazionale della SIE, Società Italiana di Ergonomia, nata a Milano nel 1961, che viene realizzato nel monumentale Palazzo degli Anziani. Convengono in Ancona i più importanti scienziati e docenti delle Università italiane - Torino, Milano, Bologna, Bari, Roma, Urbino, Ancona, Pescara - per discutere sull'innovativo oggetto di studio: "Ergonomia, design di impresa". Tra gli altri i fondatori della SIE come il prof. Francesco Novara, direttore dell'Istituto di Psicologia dell'azienda Olivetti di Ivrea, il prof. Enzo Spaltro, docente di Psicologia del lavoro  dell'Università di Bologna e Presidente nazionale della SIPS - Società Italiana di Psicologia, il prof. arch. Luigi Bandini Buti, docente al Politecnico di Milano,  il prof. Antonio Grieco, Medico del lavoro e Direttore dell'Istituto Devoto dell'Università di Milano, il prof. Giuseppe Ciribini, docente di tecnologia dell'Università di Torino e Presidente nazionale SIE come pure Presidente onorario del congresso e poi il prof. Melchiorre Masali, antropologo e antropometrista dell'Università di Torino che da allora continuerà a collaborare ininterrottamente con il prof. Pierlorenzi e il suo istituto.

    Tutti presenti ai lavori dei tre giorni del congresso dove hanno partecipato anche numerose aziende italiane ed estere ed altri eminenti studiosi. Il Centro Sperimentale di Design Cnipa di Ancona rafforza sempre più il suo connotato di Istituto finalizzato alla Ricerca e Sperimentazione Didattica nei campi innovativi del Design ergonomico, della comunicazione tecnologica e del Design Connection.

    L'Istituto IPSE Istituto Europeo di Psicologia e di Ergonomia Poliarte di Ancona prende l'incarico di mantenere le relazioni con le diverse università partecipanti e creare un pattern di ricerca di comune interesse su l'ergonomia di concezione e di correzione, come pure sull'ergonomia cognitiva ed applicata. Tutti i lavori del Congresso sono stati raccolti nel libro "Una scienza di progetto per un ambiente a misura d'uomo. Ergonomia design di impresa" a.c.d. Giordano Pierlorenzi e Alessandra Millevolte, Pàtron Editore, 1989 Bologna

    Con l’ISELQUI, Istituto per la qualità industriale della Regione Marche  gli studenti del CSD CNIPA progettano e realizzano ”Id-one”, il primo computer a colori secondo i canoni del design e dell’ergonomia. Sarà presentato in anticipo di molti anni rispetto ad hardware a colori di aziende internazionali, alla fiera informatica di Camerino e diverrà l’attrazione di giovani e imprenditori.

    Nascono MODAMarche ed il Salone dell’Artigianato, gli appuntamenti annuali della Confartigianato  con la moda  e gli altri settori artistici che diventeranno per oltre dieci anni, i laboratori di connection design degli studenti di tutti i corsi del CSD CNIPA per il contributo di ricerca e progettazione nella comunicazione pubblicitaria, negli allestimenti scenografici ed espositivi, per i servizi fotografici e audiovisivi e di fashion per la realizzazione outfit ed accessori. Tra le aziende partner la Genny con Donatella Giormbelli presidentessa della giuria per diversi anni e il fotografo internazionale Bob Krieger.

    Altro laboratorio pluriennale per gli studenti del corso di Graphic design sarà quello attivato con la Cassa di Risparmio di Jesi, che grazie agli studenti del CSD CNIPA prenderà il nome di Carisj e potrà contare sulla impaginazione grafica della rivista dell'Istituto e di campagne pubblicitarie mirate.


  • 1985

    Il designer Roberto Giolito

    Dal CSD CNIPA a Direttore UFFICIO STILE FIAT

    Termina la fase sperimentale per fare posto ai corsi triennali di design: Industrial, Graphic e Fashion e più tardi Filmaker finanziati della Regione Marche fino al 1991 e pertanto interamente gratuiti per gli studenti frequentanti. Il Centro Sperimentale di Design Cnipa di Ancona rafforza il suo radicamento sul territorio allargando il suo parterre di aziende partner con una varianza di circa cento unità all'anno come partecipazione a: ricerca, workshop, tesi, eventi culturali, manifestazioni fieristiche, pubblicazioni, stage e start up. 

    Il Direttore Prof. Giordano Pierlorenzi insieme con il prof. Giancarlo Galeazzi fonda la SFI Marche Società di Filosofia Italiana con sede presso il Centro Sperimentale di Design Cnipa di Ancona. Il primo programma di conferenze viene svolto presso il Parlamentino della Camera di Commercio di Ancona con l'adesione di numerosi professori di filosofia, psicologia e pedagogia delle Università di Urbino e Macerata e degli Istituti Superiori delle Marche. Il progetto grafico del manifesto e della locandina del programma viene realizzato dagli studenti del corso triennale di Graphic Design.

    Viene attivato il gruppo di studio con l'Università Politecnica delle Marche su “L’ergonomia per l’edilizia”  composto dai proff. Fausto Renzoni,  Sandro Brazzoli e Giordano Pierlorenzi del CSD CNIPA ed i proff. Giuseppe Tardella e Alessandro Stazi dell’Università Politecnica di Ancona.

    L'anconetano prof. Roberto Giolito inizia la sua brillante carriera come docente al CSD CNIPA di Ancona e poi dal 1989 lavorerà e poi dirigerà l'Ufficio Stile della FIAT di Torino dove nel 2001 inaugurerà e dirigerà l'Advanced Design Center della FIAT di Torino, un team di designer, esperti di comunicazione visiva, ingegneri ed esperti di marketing che progettano le nuove proposte di automobili.

    Giolito firma tra le altre i modelli di auto "Multipla" e la nuova "500" mantenendo continuativamente rapporti di collaborazione con il CSD CNIPA di Ancona: partecipa all’Università di Torino nel 2010 al convegno su "Ergonomia e antropometria" promosso dal’Accademia Poliarte di Ancona e dalla stessa Università di Torino; torna in Ancona in occasione di diversi eventi del CSD CNIPA.


  • 1986

    La sfida del CSD CNIPA su arte, design, ergonomia

    Nel circuito nazionale ed internazionale

    Nasce il  “Softel expo”, manifestazione promossa dall’Ente Fiera di Ancona con cadenza annuale che riguarda il settore dell’informatica e dell’incipiente telematica. Gli studenti del corso di Graphic Design con la direzione del prof. Raffaele Giorgetti realizzano tutta la comunicazione mentre i docenti partecipano in qualità di relatori agli eventi culturali in programma.

    Al Treviso-Mostre si svolge una serie di interventi interregionali delle Camere di Commercio delle Marche e del Veneto dal titolo: “Il giunco nella casa degli anni ‘90”: convegni ed esposizioni. Il direttore del CSD CNIPA ed alcuni suoi docenti partecipano come relatori ed espositori di prodotti progettati dagli studente del corso di Industrial Design e realizzati da imprese industriali ed artigiane delle Marche.

    Ad Ancona convegno nazionale su “Il design della Moda” con la partecipazione di Andrea Branzi direttore della Domus Academy di Milano e della prestigiosa rivista di design Modo. Il Direttore Prof. Pierlorenzi ne curerà la  pubblicazione presentata nel 1989 alla Camera di Commercio di Ancona in occasione dell'evento collegato a Moda Marche ’86 con il fotografo internazionale Bob Krieger, Donatella Girombelli titolare delle Maison Genny e Biblos e Gianni Bertazzo, direttore della rivista Fashion.


  • 1987

    Il Design e la salute

    Nuovo ramo di ricerca del CSD CNIPA

    Inizia un importante programma pluriennale che coinvolge l’IPSE CNIPA e gli studenti di tutti i corsi di design in regime di interdisciplinarietà e connection design, dedicato alle applicazioni del design ergonomico alla salute, alla sicurezza ed al benessere  della persona in ciascun ambiente di vita:

    -       con l’Università di Camerino in particolare con il suo rettore Prof. Mario Giannella ed il distretto scolastico locale il corso preuniversitario su “Psicologia dell’orientamento e life design”;

    -       con la ASL di Ancona ed in particolare con il direttore sanitario Prof. Adalberto Vecchi lo studio e la progettazione de La segnaletica per il nuovo ospedale di Torrette e mostra dei prototipi in scala dei mezzi segnaletici, delle campiture cromatiche e cartelli informativi nella vasta hall d’entrata;

    -       con l’ISPESL, Istituto Superiore per la Salute e Sicurezza Sul Lavoro di Roma, in particolare con il Dott.Arnaldo Liberati la ricerca e sperimentazione ergonomica del rapporto Uomo-macchia-ambiente;

    -       con l’INRCA in particolare con il primario del reparto di Dermatologia e chirurgia dermatologica Prof. Arcangelo Morresi il progetto di  ricerca Skylab e la promozione dei risultati su “Nevi e melanomi: sapere per non rischiare” che avrà uno sviluppo di oltre dieci anni e screening in diverse città delle Marche e pubblicazioni scientifiche illustrate e annuali campagne informative con il marchio della cocinella, disegnato dal Prof. Raffaele Giorgetti direttore dl corso di Graphic Design CSD CNIPA;

    -       con l’Associazione interregionale Primage il progetto di “Ergonomia di un salone di bellezza a misura di cliente”.

    Nel settore della comunicazione multimediale il direttore del CSD CNIPA realizza il progetto di rete con durata triennale chiamato “Obiettivo occupazione: consigli di psicologia ed ergonomia per i giovani”, in collaborazione con  RAI Marche ed il suo direttore Dott. Livio Ranghieri e i quotidiani Il Corriere Adriatico, Il Resto del Carlino e La gazzetta di Ancona.

    A Cupramontana nasce grazie al Prof. Armando Ginesi  il Museo dell’etichetta con annesso il laboratorio di studio e progettazione di nuove etichette per le aziende del settore vitivinicolo che viene gestito dal CSD CNIPA attraverso le borse di studio annuali conferiti dal Comune in esclusiva per i suoi studenti. L'esperienza durerà quattro anni.

    Nel settore dell’artigianato viene avviato il progetto “La scuola in bottega” in collaborazione con la Confartigianato e la Provincia di Ancona con la finalità di avvicinare i giovani agli antichi  mestieri artistici a rischio di scomparire.

    Il Centro Ricerche del CSD CNIPA avvia lo studio su “Il fabbisogno  di design ed ergonomia nelle Marche”, realizzato dalla dott.ssa Alessandra Espinosa e da psicologi tirocinanti provenienti da vari atenei italiani.


  • 1991

    Il CSD CNIPA si privatizza

    Nuovo posizionamento sul mercato dell'alta formazione e ricerca

    Nel 1991 l'Istituto non più finanziato dalla Regione Marche viene privatizzato. Si consolida l'attività di collaborazione con Università del nord come quella di Torino con il prof. Melchiorre Masali, con il Politecnico di Milano con il prof. Luigi Bandini Buti, Corrado Gavinelli e molti altri docenti e con l'Accademia di Belle Arti di Macerata il cui direttore prof. Armando Ginesi ricopre anche contemporaneamente la carica di Presidente del Comitato di Gestione del CSD CNIPA di Ancona e naturalmente con l'Università di Ancona ed il suo rettore prof. Paolo Bruni.

    Nel 1991 la studentessa Teresa Staino di Reggio Calabria riceve dalle mani di Bruno Munari a Milano il primo premio nazionale di 5 milioni di lire dedicato alla grafica e altri studenti di CSD CNIPA ricevono attestazioni di merito. Il Direttore si intrattiene a Milano con Bruno Munari che parteciperà alle attività didattiche e culturali in programma.


    Il CSD CNIPA partecipa alla man"ifestazione "Forum immagine" e al convegno nazionale di studio su "La  dinamica delle professioni del design d'immagine" (Cfr. 'Arredornma'  n. 218, maggio 1991, p. 60).

     

     

    Ad Aosta il Direttore prof. Giordano Pierlorenzi ed il prof. Paolo Monina  partecipa al convegno nazionale di studio "L'impresa di comuni­cazione" a La Salle Maison Gerbollier promosso dalla Regione Val D'Aosta e dall 'Impresa 'Segno  Associati'  di Salerno. Tra gli altri partecipano  il Direttore del CSD CNIPA, Anty Pansera, storica del design e Roberto Pieraccini, Presidente AIAP, Gelsomino D’Ambrosio e Pino Grimaldi di Salerno.


  • 1992 -1993

    A New York per le Colombiadi e a Campione d'Italia

    Il miglior Direttore dell'anno

    Nel 1992 il Direttore prof. Giordano Pierlorenzi del CSD CNIPA vince il Premio a Campione d'Italia come "Miglior Direttore delle scuole di design italiane".

    Nel 1992 alle Colombiadi di New York nel Palazzo Italia il CSD CNIPA partecipa con quattro prodotti industriali progettati da altrettanti studenti del corso triennale in Industrial Design. I prodotti sono stati realizzati da aziende marchigiane tra cui la FIAM di Pesaro con una poltrona e un tavolino in vetro curvato.

    Nel 1993 nasce la SIE Marche che ha come primo Presidente il Direttore del CSD CNIPA. 

    Nel 1993 il Direttore del CSD CNIPA è ospite a Saint Vincent al premio 'Pubblicità televisiva' su invito della rivista 'Pubblico' di Milano.


  • 1989

    Tiberio Adami per meritocrazia

    Da studente a Presidente dell’Accademia

    Tiberio Adami, studente di Civitanova Marche nel 1989 segue tutto il cursus onorum dell’Accademia Poliarte. Appena diplomato designer nel 1989 apre nella sua città con un altro compagno d’accademia Luigi Ilari lo studio associato di grafica e comunicazione "Extra Large" che ha subito successo. Dopo qualche anno il direttore lo chiama ad insegnare Graphic Design, incarico che continuerà a tenere finché nel 2001 non accetterà di diventare socio della nascente Poliarte. Diverrà infine dal 2010 presidente della Poliarte Srl. La meritocrazia è reale nella Accademia di Belle Arti e Design di Ancona.

    Gli studenti dei corsi di Graphic Design ed Interior Design realizzano lo studio e progettazione del sistema segnaletico di interni  ed esterni della Cittadella dei palazzi della Regione Marche con una mostra illustrativa delle fasi progettuali. Il Direttore del CSD CNIPA propone all'assessore Emilio Berionni l’assegnazione di nomi di illustri personaggi marchigiani ai tre palazzi che così vengono definiti: Giacomo Leopardi, Gioacchino Rossini, Raffaello Sanzio. Più tardi con un nuovo acquisto il quarto palazzo prospiciente verrà denominato Li Madou, nome cinese di Padre Matteo Ricci originario di Macerata.


  • 1995

    Al CSD CNIPA il premio più prestigioso

    Vittoria del Compasso D'oro

    Nel 1995 il CSD CNIPA vince il premio Compasso d'oro con lo studente del corso triennale di Industrial Design Emanuele Fabbri di Pesaro. Questo premio è il più importante al mondo: è l’oscar del design. Così il già ricco palmarés del CSD CNIPA si arricchisce di anno in anno di nuovi riconoscimenti ottenuti nelle competizioni con gli studenti della altre scuole di design italiane e straniere.

    E poi c'è il premio internazionale di fashion design di Tubism di Parigi. 


  • 1998

    Fabrizio Tarducci, in arte Fabri Fibra

    Diventa Graphic Designer al CSD CNIPA

    L'importante rapper italiano si forma nel percorso triennale degli studi in Graphic Designer al Centro Sperimentale di Design CNIPA di Ancona specializzandosi nel 1999 in Grafica Editoriale. 


  • 1999

    Regione Marche, partner costante

    1° Ricerca su "Posturologia dell’operatore al videoterminale"

    Di una ricerca ergonomica sull’operatore della Regione Marche che utilizza per lungo tempo il computer viene affidata all’IPSE Poliarte. Si tratta di un’indagine conoscitiva sugli stili di lavoro e conseguente progettazione di postazioni ergonomiche per correggere eventuali disfunzioni ed evitare malesseri, disturbi e patologie a carico del sistema mioostioarticolare e di quello neurosensoriale. Un apposito vademecum viene consegnato ai dipendenti regionali con le illustrazioni e spiegazioni sulle posture corrette da assumere nell’arco della giornata. I risultati dello  studio e progettazione vengono presentati sul sito della Regione marche e presentati al congresso d’ergonomia dell’anno, nonché pubblicati in G.Pierlorenzi, L’Italia si misura, Aracne editrice, Roma 2013, pagg.171-183.


  • 1990

    Ponte Torino - Ancona

    "L'Italia si misura": ricerca antropometrica su un campione di 26.000 italiani

    A Pesaro nell'Antica Pescheria nasce l'ADI Adriatica sezione dell'ADI nazionale di Milano ad opera degli architetti Marco Tamino, Maria Adele Conti, Piergiovanni Ceregioli della IGuzzini Illuminazione e il Direttore del CSD CNIPA prof. Giordano Pierlorenzi che darà contributi attraverso i risultati della ricerca dei suoi studenti. Numerosi professionisti designer formati al CSD Cnipa aderiscono all'ADI Adriatica animandola attraverso attività culturali ed espositive.

    Il prof. Melchiorre Masali dell'Università di Torino e il Direttore del CSD CNIPA progettano e realizzano "L'Italia si misura", rilevazione delle misure antropometriche della popolazione italiana. Una équipe di antropometristi costituita da studenti del CSD CNIPA e della Facoltà di Scienze Motorie dell'Università di Urbino si muovono nell'estate per le spiagge di tutto il litorale marchigiano attraverso una stazione mobile con tutti gli strumenti antropometrici. La ricerca parte dalla spiaggia del Passetto di Ancona con i primi finanziamenti erogati dalla Camera di Commercio di Ancona, dalla Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana e la collaborazione della Confartigianato di Ancona. Nel 1991 l'operazione continua sulle spiagge di Napoli e della Campania. Vengono misurati 26.000 italiani e creato il primo database scientifico della popolazione italiana. Alla ricerca hanno collaborato le aziende più avanzate nella ricerca come la FIAT, la Pirelli, la Ilva di Taranto e tante altre. I risultati hanno provocato l'effetto domino con l'avvio de "La Francia si misura", "La Spagna si misura", "La Germania si misura", con la creazione del database europeo. Nel 2009 a Kyoto i risultati scientifici de "L'Italia si misura" diventano la  norma internazionale "Statistical Summaries of body measurement for individual ISO population ISO/TR 7250-2". Nel 2014 per l'aggiornamento periodico nazionale ed europeo è la Germania a prendere l'iniziativa con "Size Germany" e poi "Size Italy" sempre con la collaborazione dell'Accademia Poliarte di Ancona.

    Il Centro Studi e Ricerche attiva il progetto con il Comune di Rosora in vallesina “Il design rurale” che anticipa la legge regionale sulla valorizzazione delle architetture rurali in disuso che poi verranno riqualificate e destinate a country house e bed and breakfast. Dato il successo dell’evento presso gli imprenditori, il comune metterà a disposizione due borse di studio  per gli studenti del CSD CNIPA.


  • 2000

    Ergonomia del colore

    Progetto per IGuzzini Illuminazione di Recanati

    Il Direttore di Poliarte prof. Giordano Pierlorenzi è incaricato dal Presidente della IGuzzini Illuminazione di Recanati di realizzare il progetto di "Ergonomia del colore aziendale" per il nuovo stabilimento di Recanati. E' il primo esempio di applicazione del colore non in modo artistico ma come estensione dell'effetto luce solare ed artificiale. Da allora è meta di visite di imprenditori provenienti da tutto il mondo. L'azienda multinazionale Caparol realizza un video nel 2016 che riprende l'ambiente di interni dello stabilimento e pubblica un’intervista rilasciata dal prof. Pierlorenzi sulla innovatività del progetto.


  • 2001

    Pensando all'Accademia

    Nasce Poliarte - Politecnico delle Arti Applicate all'Impresa e subentra al CNIPA

    L'Istituto CSD gestito finora dal CNIPA il 22 novembre passa all'Associazione Poliarte, acronimo  di Politecnico delle arti applicate all'impresa. La filosofia istituzionale del nuovo ente fondato dai docenti Tiberio Adami, ex studente, Stefano Anconetani, Sergio Fagnani e dal Direttore Giordano Pierlorenzi si differenzia dal passato per la sua volontà di estendere l'attività dall'alta formazione alla ricerca e all'internazionalizzazione: il parterre delle aziende partner si arricchisce di nuove e importanti unità che allargano la già vasta area delle competenze su cui si fondano i cinque corsi triennali di studio in Industrial Design, Interior Design, Fashion Design, Graphic Design e Filmaker. La delicata e complessa gestione del passaggio dall'ente Cnipa alla Poliarte nata appositamente è opera del Direttore.


  • 2002

    La Regione Marche partner costante

    Campagna e mostra informativa sull’Euro del CSD Poliarte

    Gli studenti della Poliarte progettano tutta una serie di strumenti informativi per preparare l’opinione pubblica all’avvento della nuova moneta: l’euro. Allestiscono anche una splendida mostra “La nuova moneta: l’euro” alla Mole Vanvitelliana  con l’ausilio di appositi video e materiale fotografico ed illustrativo.


  • 2003

    Ponte Udine - Ancona

    CSD Poliarte partner di Ergocert, spin-off dell'Università di Udine

    Il Comune di Ancona  all’unanimità dei consiglieri comunali delibera di accettare l’invito del Direttore ed entra come socio della Poliarte seguito dopo pochi anni dal Comune di Acqualagna. Il prof. Francesco Marcolin, docente all'Università di Udine, crea Ergocert, un Istituto in cui sperimentare e realizzare processi tesi alla certificazione ergonomica di fattori funzionali riguardanti aspetti della salute e sicurezza di prodotto, di ambiente e di sistema. Il prof. Marcolin chiama a collaborare il Direttore prof. Giordano Pierlorenzi, uno dei primi ergonomi certificati europei e l'Istituto IPSE, Istituto Europeo di Psicologia e di Ergonomia Poliarte di Ancona.

    La Poliarte è partner dell'evento nazionale "La bellezza delle cose. Il premio Compasso d'Oro ADI e il Design delle Marche" alla Mole Vanvitelliana di Ancona.


  • 2004

    Poliarte fashion a Rimini

    Poliarte in sfida con scuole di design italiane e straniere

    Inizia un’ importante collaborazione con la Confartigianato di Rimini dove gli studenti dei corsi triennali di Fashion Design del Poliarte di Ancona sono messi a confronto con i colleghi del corso di moda dell'Università di Bologna. Per oltre dieci anni continua la sfida con brillanti risultati per il gusto, la raffinatezza e lo stile applicati agli outfit e agli accessori dagli studenti Poliarte. La location magica del Gand Hotel di Rimini di felliniana memoria colora e impreziosisce le performance degli studenti di Ancona. Gli studenti del corso triennale di Interior design su invito dell’Associazione Bagnini di Rimini realizzano il progetto di Beach Design  sulla ristrutturazione di tre chilometri di impianti balneari. Il progetto verrà realizzato con poche modifiche richieste dalla legislazione vigente in materia.


  • 2005

    Design ergonomico

    La ricerca innovativa con La Nuova Simonelli

    Viene realizzato per la Nuova Simonelli di Tolentino la macchina da caffè Aurelia per il mercato americano che risponde ai requisiti ergonomici studiati dall'equipe del prof. Pierlorenzi e dai suoi studenti. La Poliarte realizza anche un Vademecum in cinque lingue sulle posture antropometriche corrette consigliate all'operatore alla macchina da caffè.

    La Poliarte organizza le esposizioni de "I Designer delle Marche" in maggio ai Chiostri dell'Umanitaria di Milano, in giugno alla Mole Vanvitelliana di Ancona.


  • 2009

    Le divise della Polizia Municipale dei comuni delle Marche

    Gli studenti del Fashion impegnati per la Regione Marche

    Inizia la bella avventura di ricerca, studio e progettazione delle nuove divise della Polizia Municipale dei comuni delle Marche. Gli studenti sono impegnati nella realizzazione di tutti gli outfit - divise ed accessori come cinture, berretti, gradi, calzature, borse, guanti, ecc. - delle diverse tipologie di divisa: ordinaria, di celebrazione, sportiva, per i vigili motorizzati. Esperienza è stata molto complessa ma di grande importanza ai fini della ricerca e dei risultati. Tutto lo studio è stato sia per la parte testuale che per la parte iconografica è stata recepita dalla Legge Regionale e quindi adottata da tutta i Comuni compresi nel territori. Gli studenti hanno avuto apprezzamenti dal Capo della Protezione Civile e dai Dirigenti della Regione Marche per il magnifico lavoro.


  • 2010

    Riconoscimenti internazionali: The Link Cannes

    La moda Poliarte nel mondo

    Gli studenti Veronica Maccari e Francesco Marchegiani del corso triennale di Fashion Design vincono il primo premio "The Link" a Cannes e nel 2011 rispettivamente la prima si aggiudica anche il Premio Nazionale Giovanni Blasi e l'altro ottiene una menzione speciale.


  • 2011

    150 anni dell'Unità di Italia

    "La storia d'Italia per oggetti": la Medaglia del Presidente della Repubblica

    Il Direttore del CSD Poliarte prof. Giordano Pierlorenzi riceve la medaglia dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per gli eventi realizzati in Ancona alla Mole Vanvitelliana dai suoi studenti e docenti in collaborazione con la Regione Marche.

    La mostra "La storia di Italia per oggetti" organizzata attraverso l'appello agli italiani, lanciato per primo dal quotidiano de Il sole 24 ore: "cercate in cantina e in soffitta gli oggetti che hanno segnato la storia d'Italia". Una pioggia di oggetti sono arrivati alla Poliarte da ogni parte d’Italia tanto che la selezione è stata lunga e difficile; ma il risultato ottimo per il successo di pubblico e di critica.

    Convegni e tavole rotonde hanno arricchito con testimonianze e prodotti audiovisivi. L'Assessore regionale alle attività produttive dott.ssa Sara Giannini ha collaborato con tutto il suo staff al buon esito degli eventi. 


  • 2012 - 2014

    Premio nazionale di Matera: per tre anni vincitori

    Nicoletti Home Azienda di imbottiti

    Vittoria del primo posto al Premio nazionale “Nicoletti Home” di Matera per l’Interior Design nelle edizioni del 2012 con lo studente Riccardo Mei e del 2013 con la studentessa Claudia Borgiani; mentre Emilia Burchiani riceve il premio della critica. Il secondo posto nell’edizione 2014 di Marzocchini Davide. Gli studenti  della Poliarte per tre anni di seguito si piazzano al top al Premio nazionale “Nicoletti Home” di Matera e ricevono anche altre attestazioni di merito.


  • 2015

    Il programma Design territoriale

    Prima sede distaccata: Cagli - Acqualagna

    Negli anni la Poliarte si impone sul mercato per la qualità e i risultati delle ricerche innovative con partner italiani e stranieri (aziende, università ed enti). Il Direttore attiva il programma "Design Territoriale" che prevede l'istituzione di sedi periferiche in cui promuovere la coniugazione del design con le tipicità delle singole zone geografiche. Nel 2015 apre la prima sede distaccata a Cagli dedicata al cinema, agli effetti speciali e alle belle arti.

    Gli studenti dell'Accademia Poliarte realizzano l'animazione digitale dello stemma-gonfalone della Regione Marche presentato nel decumano all'Expo di Milano. Tale stemma era stato studiato e progettato dagli studenti del corso del 1975/76 dello stesso Istituto allora Centro Sperimentale di Design - Cnipa.


  • 2016

    Nasce ufficialmente l'Accademia

    Prende il nome di: Accademia di Belle Arti e Design Poliarte di Ancona

    Con il DM n. 623 del 05/08/16 del Ministero dell'Università e della Ricerca la Poliarte svolge corsi triennali di laurea di primo livello e allarga la sua offerta di alta formazione e ricerca anche a master di primo e secondo livello, bienni magistrali e dottorati di ricerca. Continua ad operare anche nell'ambito del professional learning nelle regioni Marche e Umbria dove è accreditata. Sono in fase di costituzione anche le sedi di Fabriano, Civitanova Marche - Porto Sant'Elpidio.

    L'organizzazione si arricchisce del CSR e CSRA, rispettivamente Centro Studi Ricerche e Centro Servizi e Ricerca Applicata, affidati rispettivamente alla Dott.ssa Prof.ssa Ilaria Peppoloni e all'Arch. Prof. Carlo Antonelli. 

    Nasce inoltre l'International Academy che attiva e mantiene relazioni con diversi Paese europei ed extraeuropei come Cina, India, Russia, Brasile, Perù, Kazakistan. La responsabilità è affidata al Dott. Leandro Paoletti socio delegato dal Direttore e la gestione alla Designer Elisa Mazzoni. Il programma in progress prevede attività di formazione, cultura e interscambi. Anche con l'Albania si aprono relazioni.


  • 2016

    Alumni Community

    Nasce la POLIARTE TRANSITI APS

    Con la finalità di svolgere elettivamente attività nei campi della cultura e del sociale ed inoltre di costituire il network professionale di tutti gli allievi formati dal CNIPA-Poliarte nasce l'APS, Associazione di Promozione Sociale Poliarte Transiti riconosciuta dalla Regione Marche con proprio decreto e autorizzata a chiedere il 5 per mille nella dichiarazione dei redditi. I programmi annuali prevedono l'attività nella sede centrale e nelle sedi territoriali in forma sinergica e sistemica.


  • 2017

    CIANS

    Le scuole di design italiane si uniscono in associazione

    Nel gennaio 2017 i Direttori di diverse scuole e Accademie di design, conservatori e scuole coreutiche italiane non statali appartenenti all'AFAM - Alta Formazione Artistica e Musicale - del MIUR fondano il CIANS, organo fondamentale per le relazioni e le negoziazioni con il Ministero dell'Università e della Ricerca di Roma. La Poliarte è socia fondatrice insieme con le più prestigiose scuole di design. Il primo Presidente è il prof. Alberto Bonisoli  di Milano che sarà Ministro dei Beni Culturali nel Governo Conte  dal giugno 2018.


  • 2018

    IUL, Italian University Line

    Poliarte è polo tecnologico per le Marche

    L'Accademia di Belle Arti e Design Poliarte di Ancona diventa il polo tecnologico per le Marche dell'Ateneo IUL, Italian University Line di proprietà dell'INDIRE (Ente di ricerca del Ministero dell’Istruzione) e dell'Università di Firenze. In questo modo la Poliarte allarga la sua sfera di azione dal settore artistico a quello umanistico dell'alta formazione. Può realizzare corsi online e blended (residenziali) di laurea, master e altri corsi di diversa tipologia. L'Accademia di Belle Arti e Design Poliarte di Ancona oltre agli organi di ateneo riattiva il Comitato di gestione sociale di cui alla L.R. 24 del 1976 per ufficializzare  il ricco e fitto parterre di partner partecipanti alle attività di ricerca e di sperimentazione didattica ora prende il nome di Comitato Scientifico, Artistico e Socioculturale (CSAS).


  • 2018

    Pietrarubbia: La stella Alcione delle Pleiadi

    La sede totemica di Poliarte

    Nasce la sede territoriale Poliarte di Pietrarubbia che per storia, posizione geografica e architettura-monumentale diviene il simbolo strategico del programma "Il design territoriale". A Pietrarubbia l'Accademia Poliarte di Ancona in collaborazione con l'Amministrazione Comunale e il Distretto della Musica Valmarecchia realizza un programma interdisciplinare 2018/20 - arti, design, musica, danza, teatro, cinema, letteratura e astronomia - teso a rilanciare il territorio montefeltresco a forte vocazione turistica, in quella atmosfera ancora suscettibile della magistrale esperienza di Arnaldo Pomodoro  e della sua TAM,  Scuola di Trasformazione Artistica dei Metalli. Gli studenti di tutti i corsi di laurea dell’Accademia Poliarte di Ancona intervengono nel progetto ciascuno nel proprio settore di competenza in una programmazione interdisciplinare di design connection.

    Viene avviate il primo programma di Food e Cake Design nella sede territoriale Poliarte di Acqualagna .


Resta aggiornato sulle attività
dedicate agli aspiranti designer

I nostri

Partners

Accademia Poliarte

Corsi triennali di Diploma Accademico di primo livello equipollenti alla laurea autorizzati dal MIUR (Ministero dell’Università e della Ricerca) con D.M. n. 623 del 05/08/2016

Link veloci

Contatti

Poliarte srl
P.IVA: 02466100423

Via Valle Miano, 41 ab
60125 Ancona

(+39) 0712802979
(+39) 0712800368