Accademia di Belle Arti e Design - Poliarte - Logo

Accademia di Belle Arti e design

REPLICANT’S ALIENATION

REPLICANT’S ALIENATION

La collezione prende ispirazione dal celebre film degli anni ’80 di Ridley Scott “Blade Runner “ ambientato nel 2019 in un pianeta Terra completamente trasformato e altamente tecnologico.

Il tema principale, a cui poi fanno riferimento le linee e i volumi dei capi, è proprio la connessione fra uomo e macchina.

Nel film vengono citati questi Replicanti, androidi con sembianze umane però programmati in laboratorio, i quali svolgono le più disparate mansioni e vivono nel quotidiano accanto alle persone reali.

Si scoprirà poi che una serie, la Nexus 6, ha un grande errore interno al sistema; queste macchine inizieranno a provare sentimenti.

Rivendicheranno affetto dal loro creatore e la loro bramosia di vivere li porterà ad uccidere proprio colui che li ha programmati.

 

 Il fulcro quindì di tutta la collezione è proprio questo; un replicante che viene messo al mondo completamente solo nascendo con una forte coscienza la quale sarà fonte di sofferenza perchè appunto alienato dai canoni creati dalle macchine ma allo stesso tempo distante da una società di umani.

Il film rimarca dei focus spaventosamente attuali quali il sovraffollamento delle città, l’inquinamento a livelli elevatissimi, la continua interazione che ha l’uomo con i vari dispositivi digitali ed essi sempre più performanti.

Nella nostra società attuale la tecnologia è parte del quotidiano e ci interfacciamo ad essa in modo continuo.

 

La ricerca è partita dalla visione del film fino a consultare materiale multimediale inerente ad aziende produttrici di robot e affini.

Da quì nasce il concetto, visibile dalla collezione, del laboratorio e degli elementi che contraddistinguono i ricercatori( badge, bracciale ospedaliero).

Anche le linee e i volumi sono influenzati da questi temi e i colori rendono ancora più chiaro il collegamento.

 

La richiesta del materiale da portare era abbastanza libera ed era a discrezione dello studente; una parte scritta esplicativa contenente una breve ricerca di mercato, illustrazione artistica dei capi, relative schede tecniche con plat annessi, breve trailer o spot pubblicitario della collezione, book fotografico e uno o due outfit realizzati e confezionati.

Inoltre veniva richiesto di immaginarci fashion designer per un marchio “x” e creare la nostra collezione in linea con quelle realizzate dal brand scelto.

La mia scelta è stata la casa di moda francese Maison Margiela; l’impersonalità, la decostruzione del capo e il minimalismo sono le basi su cui si fonda il marchio.

Una caratteristica tecnica importante per la mia ipotetica collezione è la cura interna del capo oltre che a quella esterna.

Nei due outfit prodotti ho cercato di mantenere il più fedele possibile questo concetto e di realizzare questi 4 capi con materie di qualità.

Per il jeans ho usato un denim 98% cotone / 2% elastane, per la camicia un taffetà 100% nylon cangiante, per il maglione un filato in 100% lana vergine merino e per il pantalone un 70%lana/30% poliestere con disegno di finto gessato spezzato.

 

 

Traendo le conclusioni finali, la collezione non punta a denunciare tanto la tecnologia quanto i fenomeni sociali che si creano dietro ad essa; mette in discussione tutti quei canoni imposti da flussi che ci condizionano quotidianamente , quali la televisione, internet, la società che ci circonda, e cerca di indurre ad analizzare e immedesimarsi nell’androide.

 

Se fossimo noi coloro ad essere distanti da un mondo che non ci appartiene?

 

Troppe persone si sentono inesatte, sbagliate o fuori luogo a causa di pensieri condivisi dalla massa e non tanto per concretezza di prove.

La collezione deve essere interpretata come un inno all’amore libero, all’essere liberi ma sopratutto all’essere felici perchè il malessere dell’androide deve essere da monito affinché non venga condiviso da nessun’ altro uomo. 

Realizzato da:

Realizzazione di Design eseguita da Andrea Bastari - Accademia di belle arti e design PoliarteAndrea Bastari

Tipo:

Tesi

Scopri l'accademia Poliarte

Partecipa all'open-day e diventa
studente per un giorno

Altri progetti didattici che potrebbero piacerti

EvoluZione

Tesi

Un telaio per la bici

Tesi

Beauty Portable

Tesi

Septima dhomus

Tesi

Pizzeria a Senigallia

Tesi

Ophis

Tesi

La Promessa

Tesi

Il grande androgino

Tesi

IL MIO VIAGGIO NEL PAESE DEI RAMAI

Tesi

EPHEMERART

Tesi

E!! Emozionati, Impara, Interagisci

Tesi

CULTURAL PORTALS

Tesi

Disorder

Tesi

Geometri CURVA

Tesi

PAROLE PIEGATE

Tesi

Tana libri tutti

Tesi

Le biciclette dei mestieri

Tesi

STAMURA - La leggenda dell’eroina anconetana

Tesi

B&B Santa Maria

Tesi

B&Bee

Tesi

B&B Il Granaio

Tesi

Cubic Garden

Tesi

Battista

Tesi

Obtorto

Tesi

Ohana

Tesi

Aurora

Tesi

Roru

Tesi

Stracco

Tesi

REPLICANT'S ALIENATION

Tesi

21 Grammi

Tesi

Le Brigate Rosse

Tesi

Back To Old

Tesi

Higge: share yout real time

Tesi

LENS ARTS

Tesi

Pako's

Tesi

Villino Tarsi

Tesi

The Way To...

Tesi

La Casa del Comandante

Tesi

Furioso

Tesi

UN NATALE INASPETTATO

Tesi

Alienazione

Tesi

Life Line

Tesi

La casa di famiglia

Tesi

Contamination

Tesi

Wind Blow

Tesi

State of Mind: Play Rec Break

Tesi

C’era una volta... Giambattista Basile

Tesi

Greengrey living room

Tesi

Devious

Tesi

Giordania

Tesi

Estro

Tesi, Tesi

Tesi di Elia Zazzarini

Tesi

Ancona - La città dei due soli

Tesi

Less is more

Tesi

Forest 7.0

Tesi

Bolla d'Aria

Tesi

Niello

Tesi

Vergo

Tesi

Agriturismo Le Cerì

Tesi

Vuoi scoprire tutti i progetti didattici?

I nostri

Partners

Accademia Poliarte

Corsi triennali di Diploma Accademico di primo livello equipollenti alla laurea autorizzati dal MIUR (Ministero dell’Università e della Ricerca) con D.M. n. 623 del 05/08/2016

Link veloci

Contatti

Poliarte srl
P.IVA: 02466100423

Via Valle Miano, 41 ab
60125 Ancona

(+39) 0712802979
(+39) 0712800368