Accademia di Belle Arti e design

Poliarte Transiti

English version


Piano strategico del triennio 2017/2020 

Aree di sviluppo:

-Crescita della community per valorizzare sempre più il profilo dell’Alumnus Poliarte nel Mondo

-Sviluppo del legame tra ex studenti e studenti con finalità di accompagnamento allo studio

-Orientamento degli studenti delle superiori nella scelta della Accademia Poliarte

-Raccolta Fondi a favore dell’Accademia e dei progetti di sviluppo dell’Associazione Poliarte Transiti.



La "Poliarte transiti", come si evince dalla stessa etimologia latina della parola "transito" (transitus, "passaggio"), non è solo un passaggio, più o meno velocemente o liberamente, da un luogo ad un altro, ma qualcosa di più, un'avventura conoscitiva e umana poliedrica, a tutto campo, là dove il naturale percorso artistico-culturale incontra il sociale. In questo modo, i vari "transiti" che si disegneranno in questa avventura, toccheranno il tessuto sociale nelle fibre più profonde e costitutive. Una forma di dialogo, di ibridazione, di meticciato fra tradizione e innovazione, fra memoria e progettualità, che è la vera scommessa del nostro tempo. Marcello Verdenelli, (Già ordinario di Italianistica all’Università di Macerata)


Che cosa è

La Poliarte Transiti  è un’APS, un’associazione di promozione sociale e culturale. E’ l’ultima realtà  nata nel 2016 del Gruppo Poliarte composto inoltre, dalla Accademia di Design Poliarte, Associazione con  personalità giuridica riconosciuta dalla Regione Marche (D.D. n.12 del 14/1/ 2003), nata nel 2001 per l’alta formazione accademica e la ricerca (in continuità con il Centro Sperimentale di Design CNIPA nato nel 1972 in Ancona) ed inserita nel sistema AFAM del Ministero dell’Università (D.M. n. 623 del 5/8/2016). Ed infine, da Poliarte SRL, nata nel 2010 per erogare servizi, consulenza e ricerca applicata alle aziende e gestire l’offerta formativa nella sede centrale ed in quelle territoriali. 


Che cosa fa

Opera in sinergia ed integrazione con le altre realtà del gruppo Poliarte attraverso la  programmazione di interventi raccolti in due repertori annuali: uno rivolto alle arti ed alla cultura e l’altro al sociale. Si avvale della collaborazione di tutti i dipartimenti dell’Accademia Poliarte, in particolare: di quello di Storia, Arte, Lingue, Diritto aziendale e Scambi universitari e quello di Scienze Umane e sociali. Una particolare attenzione viene rivolta anche alla comunicazione in tutte le sue espressioni, in particolare quella giornalistica oggetto opzionale negli ordinamenti didattici dell’Accademia Poliarte.


Perché associarsi

Prima di tutto per contribuire alla valorizzazione e promozione  dello smisurato patrimonio italiano di archeologia, arte, artigianato e design nella prospettiva dello sviluppo economico delle imprese e dell’occupazione giovanile e poi per concorrere all’opera di integrazione sociale e culturale. 

E poi, altre finalità istituzionali  attengono  alla mission di Poliarte Transiti come: 1. la dimostrazione dei risultati della sperimentazione e ricerca didattica  degli studenti dell’Accademia di Design; 2. la disseminazione della cultura di progetto, come modalità di approccio creativo all’impresa e alle start up innovative attente anche alla tradizione; 3. orientare i laureati Poliarte al lavoro ed all’occupazione attraverso una partecipazione  alla ricerca cretiva, ma anche culturale, delle aziende ed enti del territorio. 4. La costruzione  e gestione dell’Alumni Community, organismo proprio ormai di tante università della cultura anglosassone, ovvero l’individuazione, la messa in rete ed il coinvolgimento di tutti gli studenti formati dal 1972 dal Centro Sperimentale di Design CNIPA fino al 2000 e poi dalla Poliarte, oggi Accademia di Design di Ancona e la valorizzazione de “L’Albo d’oro Poliarte”, in cui figurano gli studenti  che hanno conseguito il “Diploma di Testimone del design nel mondo” per il successo professionale conseguito. 5. L’opera di recupero storico, catalogazione ed archivistica documentale sulle più significative esperienze culturali, sociali e didattiche dell’Accademia Poliarte che hanno ottenuto premi, attestazioni e riconoscimenti importanti come il “Compasso d’oro” nel 1995. 


Perché donare

Ottenendo lo status di ONLUS, la Poliarte Transiti può raccogliere contributi del 5 per mille deducibili nella dichiarazione dei redditi, liberalità, donazioni e versamenti personali utili alle attività sociali e culturali svolte dai soci con spirito volontaristico e disinteressato.


Come iscriversi

Scaricare il modulo di adesione e versare la quota sociale 2018 di 10,00 (dieci) euro sul c/c bancario Banca delle Marche, 

Iban: IT63 K 06055 02610 000000005986 intestato a Poliarte Transiti.



Accademia Poliarte

Corsi triennali di Diploma Accademico di primo livello equipollenti alla laurea autorizzati dal MIUR (Ministero dell’Università e della Ricerca) con D.M. n. 623 del 05/08/2016

Link veloci

Contatti

Poliarte srl
P.IVA: 02466100423

Via Valle Miano, 41 ab
60125 Ancona

(+39) 0712802979
(+39) 0712800368