Viaggi di studio – 78° NORD – ISOLE SVALBARD

Schermata 2016-07-18 alle 16.12.0378° NORD

AURORA BOREALE – ISOLE SVALBARD

5 GIORNI 4 NOTTI

Il bianco, il blu, il silenzio del ghiaccio… …78esimo grado di latitudine nord: l’Artico.

Longyerbean capitale amministrativa delle isole Svalbard, le terre abitate più a nord del pianeta, campo base e punto di partenza per escursioni giornaliere con le ciaspole, in motoslitta e con i cani da slitta, per scoprire i fantastici panorami invernali di queste regioni polari. Un luogo unico e privile- giato per ammirare le aurore boreali durante la lunga notte polare.

L’inverno 2015/2016 è l’ultima occasione per tentare di ammirare l’aurora boreale in tutto il suo splen- dore. Quest’ultima infatti è generata dalle tempeste solari che con gli elettroni e protoni di cui sono composte colpiscono gli atomi presenti nella ionosfera generando luci di varie lunghezze d’onda.Tali tempeste solari si presentano a cicli di dieci anni, l’attuale inverno coincide con il culmine di uno di questi cicli che ne segnerà la conclusione rendendo molto difficile l’avvistamento dell’aurora boreale prima del 2025.

Il programma illustrato di seguito è studiato, sia per la posizione geografica in cui è svolto, sia per il tipo di escrsioni proposte, per permettere ai partecipanti di avere un contatto intenso con questa selvaggia regione polare e per agevolare il più possibile la visione dell’aurora. Sarà a disposizione un pulmino che in caso si presenti il fenomeno in una sera in cui non è prevista alcuna escursione, sarà pronto a trasportare i partecipanti al viaggio fuori città, distanti dalle luci e dai rumori per godere della magica visione nella giusta atmosfera.

Sarà presente inoltre un accompagnatore italiano, professionista che lavora da più di 10 anni nell’am- bito della fotografia e del video, con esperienze nel cinema e nella realizzazione di documentari in ambienti estremi, che oltre a risolvere i possibili problemi relativi al viaggio si renderà disponibile a dare consigili tecnici e creativi e a mettere a disposizione un treppiede professionale per le foto in notturna. Durante i momenti liberi inoltre, verranno tenute dallo stesso delle lezioni di fotografia dove verranno spiegate le basi della tecnica il primo giorno e nozioni relative alla composizione dell’im- magine e alle tecniche avanzate i giorni successivi, con la visione e il commento degli scatti effettuati durante la giornata ed eventuali consigli per migliorarli.

Giorno 1: Incontro

Arrivo in volo a Longyerabyen, incontro e trasferi- mento (AirportBus 65 Nok, oppure in taxi 160/200 Nok in base all’orario) presso la guesthouse-appar- tamento, sistemazione e pernottamento.

Giorno 2: Escursione alla Grotta di Ghiaccio

Partenza in mattinata per un’escursione indimenti- cabile all’interno del ghiacciaio. Il tour dura circa 5 ore e sono necessari calzature e indumenti caldi. La temperatura all’ interno della grotta si aggira sui -3 gradi. Si sale con le ciaspole sul ghiacciaio e ci si cala all’ interno del canale di scioglimento. Si usano potenti torce e, se necessario, attrezzatura da ghiac- ciaio. Quando si entra nel canale è come essere in un altro mondo: un labirinto di ghiaccio con tante for- mazioni ghiacciate emozionanti. Tutto è blu e bianco e il canale, scavato dall’ acqua, ha l’ aspetto di un’ opera realizzata da un minuzioso artigiano. Lo spa- zio è ampio, solo a tratti bisogna chinarsi. Si tratta di un’ esperienza che va oltre il limite di immaginazione. Pernottamento in guesthouse-appartamento.

Giorno 3: Escursione con le motoslitte al Tempelfjorden

Partenza in prima mattina per una intera giornata in motoslitta (2 persone per slitta). Un tour di 8-9 ore con le motoslitte permetterà di allontanarsi abba- stanza da Longyearbyen per poter vivere una espe- rienza bellissima delle Svalbard riuscendo a godere del silenzio assoluto del ghiaccio ed assaporando la tranquillità della natura più autentica e selvaggia. Si attraverseranno valli bianche e strette caratterizza- te da diversi tipi di terreno, si sale e si scende per ghiacciai, ci si ferma ad ammirare lo splendido pa- norama e a fare foto, fino ad arrivare al Tempelfjor- den da cui si avrà una vista mozzafiato del ghiacciaio Tunabreen, la cui gigantesca parete di ghiaccio blu lo rende uno dei più bei ghiacciai delle Svalbard. Si percorrerà il fiordo ghiacciato fin sotto al fronte del ghiacciaio. Nello stesso tempo si costateranno i di- versi tipi di attività umana nella zona, si verra a cono- scenza della storia, di particolari episodi emblema- tici e della fauna. Un’ occasione ideale per entrare

Longyerabyen

Grotta di Ghiaccio

Grotta di Ghiaccio

Ghiacciaio Tunabreen

Motoslitte nel ghiacciaio

profondamente in contatto con queste meravigliose isole artiche. Lunghezza del percorso: 90 km circa. Pernottamento in guesthouse-appartamento..

Giorno 4: Escursione serale con le motoslit- te per avvistamento Aurora Boreale

In mattinata possibilità di escursione nel ghiaccio con i cani da slitta (acquistabile a parte). ll cane Huski è da sempre l’alleato migliore per l’uomo che deve sopravvivere a queste latitudini estreme. Con l’aiuto del cane ci si spostava e si trasportavano uomini e merci. Durante l’escursione sarà possibile familiariz- zare con la muta di cani e lasciarsi trasportare nel silenzio del pack. In serata partenza con le motoslit- te (2 persone per slitta) per una escursione di 4 ore nel tentativo di avvistare l’aurora boreale. Il percorso, lungo circa 45 km, prevede anche in questo caso il passaggio attraverso ghiacciai e bianche vallate fino ad arrivare in luoghi lontani dalla città, dalle luci e dai rumori, per poter apprezzare in pieno e nella giusta atmosfera un fenomeno unico come l’aurora boreale.

Giorno 5: Trasferimento in aeroporto

Trasferimento libero in aeroporto per il volo di rientro.

L’itinerario può essere soggetto a lievi variazioni dovute alle condizioni at- mosferiche.

Quota con 7 partecipanti + accompagnatore: Quota con 10 partecipanti + accompagnatore:

Fronte del Ghiacciaio Tunabreen

I prezzi sopra indicati prevedono la sistemazione in camere doppie e triple, in guest house/appartamento con bagno in comune ogni 4 camere. Il programma non esige una particolare preparazione psicofisica. Si richiede solamente che i partecipanti godano di buona salute e siano pronti ad affrontare eventuali piccoli disagi che, in un viaggio a queste estreme latitudini potrebbero verificarsi.